Marcheschi: Le società di Lega Pro sono una ricchezza per i territori

Troppe balle e pochi palloni in Lega pro: No alle promesse elettorali di contratti tv

«Non riesco a fare facili promesse di televisioni e sponsor interessati alla Lega Pro, ho troppo rispetto per i Presidenti che investono le loro risorse nel calcio di Lega Pro.Chi lo fa evidentemente non conosce bene il mercato e soprattutto i contratti vincolanti che ha già in corso la Lega Pro.Rendere autonoma la LegaPro, attraverso un progetto che riesca a trovare sostegno ben oltre i diritti televisivi. In modo da alimentare quella ricchezza per l’Italia che è rappresentata dalle squadre di calcio di una categoria da sempre legata ai propri territori. Questo uno dei passaggi principali del programma del candidato alla presidenza della Lega Pro, Paolo Marcheschi. Che ribadisce senza mezzi termini l’importanza delle società per i territori del nostro Paese e la necessità di rendere la vita della LegaPro e delle stesse società meno vincolata ai diritti televisivi: “Sono convinto - dice Marcheschi - che l’Italia non possa fare a meno delle società di Lega Pro. Loro sono la vera ricchezza del nostro Paese in termini calcistici, in grado di offrire ai singoli territori notevoli ritorni, sia economici sia promozionali. C’è qualcuno che pensa che il calcio in Italia debba progressivamente orientarsi solo verso i grandi centri e le grandi squadre. Questo ‘qualcuno’, se potesse tornerebbe a Macalli, e ora sta anche sostenendo una delle candidature alla presidenza della LegaPro. Se la linea passasse, il destino della LegaPro e delle sue società calcistiche sarebbe segnato. La necessità è invece quella di garantire alle piccole società ed alla Lega che le rappresenta non solo la dignità che meritano, ma anche adeguate garanzie di vita. Un percorso che è possibile soltanto attraverso alternative ai diritti televisivi. Che, se da una parte garantiscono fondi importanti per la LegaPro, dall’altra tolgono progressivamente libertà e prospettiva a società e Lega. Per questo - conclude Marcheschi - in caso di mia elezione alla presidenza della LegaPro, intendo dare concretezza ai canali, che ci sono, per offrire al movimento un’alternativa ai diritti televisivi. Garantendo allo stesso tempo prospettiva a società che sono, per il territorio nazionale, una vera e propria ricchezza».

A.S. Lucchese Libertas 1905 - SRL 

Via dello Stadio presso Stadio Porta Elisa

Lucca

P.IVA 02250480460

Tel: 0583-1809710

Fax: 0583-1809711